| HOME

19/12/2013 - Teatro Annibal Caro
ore 20.00
DANIELE NINARELLO

ROCK ROSE WOW


nell’ambito di TEATRI DEL TEMPO PRESENTE MARCHE FESTIVAL

Rock rose wow tenta di scolpire il profilo di tre distinti corpi che eccedono verso il proprio ego facendo tutto ciò che possono in un meccanismo che si ripete senza evolversi. In mostra silenziose rivoluzioni volontariamente spogliate di pathos romantico e dietro le quali si celano, come sostegno invisibile, le pieghe grottesche dell’animo umano.


20/12/2013 - Teatro Annibal Caro
ore 21.15
FATTORIA VITTADINI / MATANICOLA

TO THIS PROPOSE ONLY


nell’ambito di TEATRI DEL TEMPO PRESENTE MARCHE FESTIVAL
Dopo essersi incontrati e aver lavorato insieme in vari workshops, matanicola e Fattoria Vittadini hanno espresso il desiderio di sviluppare un lavoro comune. "To this purpose only" è il risultato di questa collaborazione. Una riflessione sull'Italia contemporanea, affresco di un'Italia scossa e traballante, in cui il fantasma muto di un glorioso passato, riti e tradizioni millenarie, clichés e realtà personali, si sovrappongono, fondono e confondono in un'accozzaglia di valori e nella mercificazione dell'umano.

Lo spettacolo contiene scene di nudo integrale


30/12/2013 - Teatro Rossini
ore 21.15
SAINT PETERSBURG BALLET
diretto da Ludmila Bragina

LO SCHIACCIANOCI

La Compagnia St. Petersburg Ballet, composta da un cast internazionale di ballerini, è orgogliosa di debuttare per la prima volta in Italia con “Lo Schiaccianoci”, il balletto classico della migliore tradizione russa, nella sua versione completa in due atti. La musica sognante e fantasiosa di Chaikovskij racconta della Vigilia di Natale che il borgomastro di Norimberga decide di festeggiare attorno all’albero con la moglie e i due figli, Clara e Fritz. Ma tante sono le sorprese che li attendono....


23/01/2014 - Teatro Annibal Caro
ore 21.15
SHARON FRIDMAN & SILVIA GRIBAUDI

CANTIERE APERTO PER INNER


nell'ambito di
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
[PROGETTO DI RESIDENZA]

Un lavoro che si riapre dopo una prima fase di lavoro fatta nel 2012 a Madrid tra i due coreografi Silvia Gribaudi e Sharon Fridman (già visto a Civitanova Danza con il meraviglioso duo "Hasta Donde? "). Inner è un lavoro che indaga l'incontro e il dialogo di due mondi lontani che cercano un incontro all'interno di un luogo, una casa , uno spazio, un corpo, un movimento che possa riassumere il mondo interiore che li anima.

Nel "Cantiere aperto" lo spettatore è invitato ad essere parte del percorso affascinante della genesi di uno spettacolo, proprio durante il processo il creativo, piuttosto che del risultato finale.


06/03/2014 - Teatro Annibal Caro
ore 21.15
GOUE/HELEN CERINA

IPERREALISMI [STUDIO] + DU LIEBST MICH ZU VIEL


nell'ambito di
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
[PROGETTO DI RESIDENZA]

IPERREALISMI
Riproduciamo nel dettaglio una situazione reale, video registriamo la riproduzione, riproduciamo questa seconda registrazione, ci ri-filmiamo e ri-riproduciamo quest'ultima registrazione e di nuovo ri-filmiamo e ri-riproduciamo... poi mostriamo dove arriviamo, svelando da dove siamo partiti. Una poesia per il gesto.

DU LIEBST MICH ZU VIEL
Un’indagine sulla disconnessione, sul segno che rimane traducendosi in altro. Un’accusa di troppo amore. “In fondo [nel far arte] si insegue sempre l’ombra evanescente dell’amore, poiché l’arte questo è, un’eco dell’amore.” [Lea Vergine]


30/03/2014 - Teatro Annibal Caro
ore 17.00
SOSTA PALMIZI

SCARPE
spettacolo per bambini, dai 6 anni in su
Uno spettacolo che unisce danza contemporanea e nouveau cirque, in cui delicati passi di danza s’intrecciano a spettacolari acrobazie aeree e a terra generando l’atmosfera magica delle fiabe. Giorgio Rossi danza questa storia per i bambini, la racconta con leggerezza come una favola di scarpe sotto un cielo di luna che illumina i passi di stravaganti personaggi su un sentiero misterioso, perché nessuno meglio dei bambini può credere ad una favola di scarpe, strabuzzare gli occhi e capire cosa raccontano.


04/04/2014 - Teatro Rossini
ore 21.15
BALLETTO DI ROMA

FUTURA
uno spettacolo di Giampiero Solari
coreografie di Milena Zullo

Lucio Dalla ha passato la vita a collezionare immagini: l’ottocento russo, la transavanguardia italiana, le icone sacre, i bastoni da passeggio, i pianoforti, i mobili preziosi, le care vecchie cose di “pessimo gusto” ma soprattutto le persone: camminava per strada, guardava la gente giocare a flipper nei bar e li incorniciava dentro una strofa. Mettere in scena le canzoni di Lucio, dare loro un’immagine, un movimento, una luce, un costume è raccontare le emozioni che emergono dalla sua esperienza e dalla nostra, è ballare su quel flusso misterioso che ognuno di noi ha dentro la testa.
Read more